UX Design

Porta l’interazione con le piattaforme corporate ad un altro livello.

Exeen è il partner per chi vuole migliorare l’esperienza utente di software aziendali, web application e sistemi gestionali, attraverso lo User Experience Design.

Experience Design: che cos’è?

Definizione, vantaggi, approfondimenti.

Con User Experience (Esperienza Utente, in italiano) si intende indicare quel complesso insieme di percezioni (sensazioni, emozioni, attribuzioni di valore, relazioni) che si viene a creare quando un utente interagisce con un prodotto o un servizio.

Quando le persone – clienti, impiegati, responsabile di dipartimento, tecnici – interagiscono con un applicativo – web app, software aziendale, gestionale – stanno vivendo una Esperienza Utente. E, se questa non è frustrante perché tutti i processi risultano fluidi, intuitivi, facili da percorrere e capaci di guidare l’utente verso ciò che vuole, allora è stato fatto un buon lavoro di User Experience Design.

UX Design: a che cosa serve?

Web application chiare, semplici, efficaci. Per tutti gli utenti.

Progettare Esperienze Utente significa cercare una mediazione, un perfetto punto di equilibrio tra le necessità di un’azienda (espressive, economiche, di marketing) e ciò che gli utenti desiderano (si aspettano) da un prodotto o un servizio (facilità di utilizzo, chiarezza, velocità, efficacia).

Anche per questo motivo, quando si parla di UX Design, si fa spesso ricorso all’acronimo UCD (User Centered Design): ovvero, progettazione che mette, al centro, le esigenze di chi userà il servizio o il prodotto.

UX Design: l’approccio

In accordo con le definizioni più accademiche e riconosciute dello User Experience Design, in Exeen guardiamo sempre a queste specifiche:

Affordance

Rendiamo chiaro agli utenti che cosa è possibile fare con elementi e oggetti digitali.

Signifiers

Ogni oggetto digitale racconta il suo significato e la sua funzione agli utenti.

Mapping

Disponiamo gli oggetti digitali là dove l’utente si aspetta di trovarli, per usarli.