Share!

Pubblicato il: 5 Settembre 20224,9 min di letturaTags: , , ,
Come nasce una partnership con un’azienda che dal 2001 opera nel settore dell’informatica, offrendo servizi di consulenza a tutto tondo, dalle tecnologie blockchain all’assistenza sistemistica, dalle soluzioni IT alla digital transformation? Una partnership così nasce come nasce ogni altro rapporto umano: con l’incontro di persone che condividono qualcosa: un’idea, un modo di lavorare, la voglia di crescere facendo crescere le realtà che si affidano a loro. E, poi, il segreto di questa unione è anche nel nome dell’azienda protagonista di questo articolo: Sinapto, dal greco συναπτω: "collego", "unisco", "aiuto". Che cosa accade quando Sinapto incontra un’altra azienda che, però, nel proprio nome, ha l’idea e il suono di due particelle latine (“ex” e “in”), ad intendere i reciproci movimenti richiesti a fornitori e clienti, per incontrarsi in un punto di equilibrio? Continuate a leggere, per scoprirlo…

In cerca di Experience nella User Experience

Abbiamo chiesto a Giuseppe Zanotti, Managing Partner di Sinapto, di raccontarci quali sono state le esigenze che hanno fatto maturare, in Sinapto, la consapevolezza di avere bisogno di un partner come Exeen: «L'esigenza è sempre stata, per Sinapto, quella di avere qualcuno che studiasse la User Experience dei nostri progetti software. Ogni volta che abbiamo avuto l'esigenza di intervenire su User Interface e UX Design, ci siamo rivolti ad Exeen. Anche perché, dovendo affrontare progetti di una certa complessità, era inevitabile imbattersi in ostacoli che solo un partner con una certa esperienza alle spalle avrebbe saputo affrontare...». Questo partner si è rivelato essere Exeen, ma... perché, nello specifico? Che cosa vi ha portati a scegliere la nostra società? «La risposta breve, a questa domanda, è: Nuala. La risposta lunga è: Nuala Patriarca (co-founder di Exeen) è stata stagista, prima, e dipendente, poi, in Sinapto. Poi ha scelto di diventare freelance, ma noi abbiamo continuato ad affidarci a lei, coinvolgendola in tutti i progetti che richiedessero interventi di UX Design. Quando ci ha detto che stava nascendo il suo progetto imprenditoriale, per noi è stato naturale seguirla e accogliere Exeen e tutto il suo team come nostri partner.».

Imprevisti del mestiere, e il mestiere di chi li risolve

Dovendo scegliere di raccontare uno degli ostacoli che più comunemente si incontrano, lungo il percorso, Giuseppe ha scelto di mettere in luce la difficoltà che si incontra, talvolta, nel cercare di trasmettere al cliente la cruciale importanza dell'analisi e dello studio della User Experience: «Capita spesso che il cliente abbia difficoltà a comprendere il ruolo (fondamentale) che lo studio della User Experience ricopre, all'interno dello sviluppo di un progetto software. A questo proposito, Exeen ci è stata di grande aiuto. Oltre alla competenza specifica, infatti, è sempre in grado di accompagnare i clienti verso una maggiore consapevolezza sull'argomento che, poi, si traduce in una piccola rivoluzione del mindset e una maggiore predisposizione nei confronti di attività che, appunto, sono fondamentali per la buona riuscita di un progetto.». Abbiamo chiesto a Giuseppe di farci alcuni esempi di ambiti all'interno dei quali Sinapto ha coinvolto Exeen, e ne sono emersi i tre principali, che riportiamo:
  • Come già ampiamente accennato, UX design (User Experience Design).
  • UI design (User Interface Design).
  • Business Design (uno tra i più interessanti servizi offerti da Exeen, quest'ultimo, al quale abbiamo dedicato uno spazio di approfondimento, per quelle aziende e quegli imprenditori che hanno bisogno di supporto per trasformare un'idea in un progetto imprenditoriale desiderabile, concreto, economicamente sostenibile).

Dalla teoria al progetto: le esperienze lavorative

Abbiamo chiesto a Giuseppe di riassumere le sfide che Sinapto ha affrontato e superato, negli anni, insieme a Exeen: «Con Exeen abbiamo realizzato principalmente progetti di software custom, anche di grandi dimensioni – ha spiegato Giuseppe – all'interno di collaborazioni che hanno richiesto mesi di interazione tra il Cliente, Exeen, e gli Analisti e i Software Architects di Sinapto. Non vorrei menzionarne uno in particolare, ma posso assicurare che sono stati tutti molto complessi, ed è servita tutta la nostra (di Sinapto e di Exeen) esperienza, per portarli a termine con la massima soddisfazione delle aziende committenti.».

Cambiare il mindset per cambiare UX

Quando un'azienda prende parte ad un processo complesso come lo sviluppo di un software e lo studio e la realizzazione della sua interfaccia utente, il confronto professionale e creativo si traduce anche in una rivoluzione del mindset. Specialmente quando c'è di mezzo una società come Exeen, che su questi aspetti incentra la propria metodologia di approccio e anche l'efficacia dei propri interventi. A questo proposito, abbiamo chiesto a Giuseppe di raccontarci se e come è cambiato il mindset aziendale, da quando collaborano con un partner come Exeen: «Negli anni, la collaborazione ci ha permesso di equilibrare, all'interno dei progetti che realizziamo, i ruoli della parte tecnica (di progettazione e sviluppo) e della parte di UX. Il corretto bilanciamento di questi fattori ci consente di applicare un approccio più efficace rispetto alla realizzazione degli obiettivi del Cliente.».

Uno sguardo al futuro e un consiglio per crescere

Abbiamo parlato, fino ad ora, di quanto è avvenuto. Se dovessimo fare una previsione per il futuro, invece? Che cosa riserva il domani, per Sinapto ed Exeen? «L'obiettivo di Sinapto è di consolidare il rapporto con Exeen, delineando un'offerta sempre più integrata e completa.», ci ha risposto Giuseppe, con il quale non possiamo che dirci assolutamente d'accordo, e desiderosi di fare lo stesso, da parte nostra. Prima di salutarci, abbiamo chiesto a Giuseppe un consiglio per aiutarci a migliorare ciò che facciamo e i servizi che offriamo. Ci ha riservato lo stesso incoraggiamento che ripete al suo team, dopo aver ottenuto i risultati per i quali hanno duramente lavorato: «Avanti così!».

Exeen: partner delle aziende coraggiose

Ci piace immaginarci come i partner ideali di aziende coraggiose, che non hanno paura di assecondare i cambiamenti e che, anzi, li anticipano e li trasformano in opportunità. Per conoscerci meglio, visita www.exeen.it e leggi gli articoli che puoi trovare nel nostro blog. Per parlare con noi, usa il form che trovi sul sito, oppure contattaci tramite la nostra LinkedIn Business Page.  

Se il nostro modo di pensare ti piace e vuoi conoscerci meglio, contattaci sul sito o scrivici su Linkedin.
Aspettiamo di conoscere il tuo entusiasmante progetto!